La rinascita delle cooperative

La rinascita delle cooperative

Sempre rimanendo sul tema sociale, una delle idea che mi sembra la meglio riuscita, rappresenta quella delle cooperative sociali; il motivo principale credo per il tipo di attività che vi si svolge, e quasi sempre riguarda il recupero di zone per adibirle a nuovi funzioni, ridando anche vita ai luoghi stessi. Nella maggioranza dei casi infatti, si tratta di strutture da rinnovare, nelle quali bisogna investire delle somme di denaro consistenti, però nello stesso tempo, grazie anche alla natura delle attività stesse, permette un rientro sicuro dell’investimento. Mi è capitato di visitarne una poco tempo fa, si tratta di una vecchia cascina con molta terra e del bosco ceduo tutto intorno, che grazie all’opera di una decina di persone, è diventata una bellissima struttura, ristrutturata davvero molto bene.

La nuova cascina ha anche delle nuove funzioni, lo scopo principale è quello didattico, per cui è stata creata una scuola di equitazione e costruite casette nel bosco e delle stanze al secondo piano dell’edificio, che ospiteranno le scolaresche o i boy scout, e poi durante i fini settimana si trasforma in un agriturismo e cucinano piatti tipici della zona, tutto organico. Ci sono anche altri animali da cortile, come le galline, un bell’orto organico, e molti cani; un posto dove potersi passare dei fine settimana davvero piacevoli, facendosi un bel giro a cavallo nei boschi.

Come avrete letto in altro articolo del blog, si parla di fondi europei, questo è quello che è successo, la creazione della cooperativa con un buon business plan e dei fondi minimi da investire ha permesso di ottenere una parte di investimento a fondo perduto da parte dell’unione europea, e quello che ho visitato ne è il risultato. Non ho purtroppo avuto il piacere di mangiare da loro, siamo arrivati domenica dopo pranzo, abbiamo comunque assistito a gran parte della inaugurazione, perché quasi tutti hanno aspettato che i clienti finissero il pranzo, c’era anche la banda del paese, ho trascorso una giornata davvero molto piacevole.

Come funzionano?

Sono luoghi da visitare perché si tratta di attività create anche per migliorare la nostra vista sociale, per ridar vita a paesini dispersi, per far conoscere borghi antichi, oltre che alla grande funzione didattica. Precisando, esistono due tipi di cooperative: mini cooperativa e cooperativa; principalmente cambiano dal numero di persone che ne fanno parte; meno di otto persone si tratta di mini cooperativa, più di otto cooperativa.

A livello burocratico funziona in maniera diversa, e se ti interessa ti consiglio di dare un’occhiata, si tratta di attività che comportano molti finanziamenti e tasse meno dure rispetto a quelle di un’attività indipendente da libero professionista. Il principio della cooperativa sta nel suo nome, si tratta di attività commerciali che promuovono la cooperazione, ecco perché mi è sembrato opportuno partecipare alla inaugurazione di questa nuova attività.